giovedì 25 giugno 2009

L'ultimo caso dell'Ispettore Joe



Il caso sembrava semplice...
morte presunta ore 01,00 del 25 giugno
La trappola, modello svizzero, era scattata, ma poteva anche non essere mai stata attivata (reperto B)
il formaggio intatto (reperto C)
nessuna macchia di sangue
nessun trauma
In questi giorni ai gatti era interdetto l'ingresso in casa a causa di una infezione alla pelle.
Il corpo esamine rivolto nella direzione opposta alla trappola, quindi poteva anche essere vivo quando la trappola era scattata (reperto A)
causa del decesso probabilmente un infarto forse provocato dalla scatto
Nessun collegamento certo tra l'avvenuta morte e la trappola.
nessun testimone
nessun parente, il soggetto viveva solo a casa.

L'ultimo caso dell'Ispettore Joe - foto A

domenica 14 giugno 2009

Lycantropofagogamia


Quando attraverso le tue strade
Sento il tuo odore
Sento l'odore del tuo mondo
Dei tuoi boschi
La polvere della tua terra mi entra nelle narici
Mi secca la bocca
Mi secca la saliva
saliva che scende pensando al sapore della tua pelle
E pensando alla tua carne che i miei visceri si contorcono
I miei muscoli diventano rigidi e turgidi
Tremano al solo pensiero che tu mi possa essere vicino
Quando penso al sapore della tua bocca
Della tua saliva
L’odore del tuo fiato
La pelle si tende e i peli diventano ispidi come spine
Ma oggi mi braccano
Non sono cacciatore, sono preda
non posso cercarti, devo fuggire!

AUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU

Clip to hungry like the wolf

sabato 13 giugno 2009

Paolo ha fottuto l'Angelo della Morte!!!

Paolo deve aver pensato "oggi vi fotto tutti!".

Mentre tutta la popolazione era impegnata ai sacrifici per il grande rito della primavera, è andato come tutti a messa. Poi mentre tutti si preparavano per il grande corteo, se nè andato. nessuno se ne è accorto. Tanto nessuno si sarebbe preoccupato o accorto della sua mancanza.

E così ha fottuto tutti!

Ha fottuto anche l'ANGELO DELLA MORTE, che chissà da quanto tempo lo seguiva, e che in quelle occasioni di festa più di una volta aveva approfittato di qualche piccolo bottino prematuro: qualche distrazione, qualche eccesso, qualche incidente. Insomma qualche extra!

E così mentre l'Angelo della Morte si aggira tra la gente, Paolo parcheggia la sua amica più fidata, la vecchia Vespetta, e... la sua anima vola e scivola nell'acqua del fiume: L'Angelo della Morte non potrà afferrarla!