giovedì 29 maggio 2008

Io mi vergogno di essere Italiano

La cacciata degli zingari da una città infestata dalla camorra, delinquenti che annichiliscono la gente, la libertà, che producono povertà e povertà è una vergogna.  Sono loro il vero male assoluto. E colpa loro se esistono poveri che fanno la guerra ai poveri. se c'è gente innocente che teme di uscire er strada. Sono loro che speculano sulle disgrazie della gente arricchendosi ancora di più. Sono i mafiosi e i camorristi che bisogna cacciare dalle città, dai luoghi pubblici, dal potere.

«Prima di tutti, vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare».

"Prima vennero ..." è di Emil Gustav Friedrich Martin Niemöller, pastore luterano. Arrestato per ordine di Hitler.

2 commenti:

  1. Quando la gente non ha voglia di assumersi le proprie responsabilitá si sfoga sui piu´ deboli. Se invece di prendercela con gli altri ognuno di noi facesse una piccola cosa per migliorare il mondo oggi vivremmo in un posto piu´ bello

    RispondiElimina
  2. Invece bisogna prendersela con gli "altri", ma bisogna capire chi sono gli altri... sono coloro che ingrassano sulla povertà, sull'ignoranza e sulla distruzione dell'ambiente. speculatori, politici corrotti, mafiosi e fascisti. è questa gentaglia che sta portando la civiltà umana al tracollo. se questa gentaglia continua a prosperare è la fine. contro di loro non vedo l'ora che inizi la guerra...

    RispondiElimina